Linee essenziali, tessuti morbidi e tanta voglia di libertà nell’abito must have di stagione

Da sinistra: abito Mango, Sonia Pena, Zara, H&M.

Oggi parliamo di chemisier: un abito che da qualche anno è tornato prepotentemente a far parte della hit list dei vestiti da avere assolutamente nel proprio armadio.

Un capo semplice, pulito e lineare che ingentilisce subito la nostra silhouette donandoci immediatamente un tocco di stile. Riconoscerlo è molto semplice, perché si caratterizza per quella parte superiore molto simile a una camicia che diventa over, sfiora il ginocchio ed è fermata in vita da una cintura.

Per le amanti della camicia, addicted del suo fascino, sarà facile innamorarsi anche di questo must di stagione. La prima a indossare un abito simile fu la regina Maria Antonietta che nei momenti di libertà amava indossare una lunga veste di cotone bianco dal taglio maschile. Lo chemisier nasce con una propria identità, a seguito di un lungo periodo fatto di crinoline, corpetti, orpelli e restrizioni che toglievano il fiato: siamo agli inizi del Novecento, nell’aria c’è voglia di libertà e cambiamento, una corrente fresca e frizzante che travolge in primis il guardaroba femminile. 

I tessuti diventano più comodi e fluidi, il design mira all’essenzialità e in questo scenario completamente rinnovato lo chemisier diventa un capo perfetto che raggiunge la sua massima celebrazione negli anni ’50, quando la fantasia degli stilisti dell’epoca sperimenta nuove consistenze materiche, nuove lunghezze, nuovi giochi di maniche, colletti, cinture e bottoni per enfatizzare l’ascesa di questo trend.

Da sinistra: abito Mango, Zalando, Mango.

Oggi torna a dominare i riflettori per il suo taglio casual e versatile, declinabile per ogni occasione: a far la differenza sono i tessuti. Tantissime i modelli in denim, lino e cotone per il tempo libero e le occasioni informali, ma non manca chi osa proporlo anche nel mondo della cerimonia, realizzandolo con sete pregiate e tonalità seducenti. 

A voi la scelta!

LEGGI ANCHE: SUBITO GLAM CON LE HERO BLOUSE, LE CAMICIE DELLA PRIMAVERA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *