Scrivere ed esporsi è diventato un po’ come scavarsi la fossa da soli, io ad esempio sto scavando la mia proprio ora. A margine di questa settimana, dal Grande Fratello a Sanremo, per osmosi abbiamo captato polemiche su polemiche.

La vicenda del GF non a nulla a che fare con quella di Amadeus. Da una parte, il concorrente Salvo, gretto e ignorante che per farsi notare dagli altri inquilini si è lasciato andare a una serie di frasi degne di pena. Dall’altra un conduttore che nella sua storia televisiva ha commesso pochi passi falsi (forse “nessuno”) ed è stato linciato per una frase ritenuta “sessista”.

La nuova pubblicità della Jeep Renegade con i bambini che cantano All By Myself, perché sono gli unici ad andare a scuola nonostante la neve, è stata definita:

  • classista;
  • irrispettosa dell’ambiente perché incentiva a utilizzare l’auto
  • lesiva nei confronti dei bambini che vengono paragonati a dei pacchi. 

Onestamente io la ritengo solo poco immediata: in radio si intuisce meglio che in tv. Congetture tecniche a parte, il punto è che è diventato tutto così impossibile e surreale.

Non sappiamo più andare oltre la banale effettività delle parole. Non riusciamo più a scomodare il nostro cervello un po’ al di là: nell’immaginazione, nella fantasia, nel vissuto, nelle molteplici capacità di significato che può avere una parola (un pilastro fondamentale nella comunicazione e nella pubblicità). Non riusciamo a più tracciare una linea obiettiva fra ciò che è condannabile e ciò che è accettabile: è diventato tutto oppugnabile a priori. 

Sulla vicenda al Grande Fratello non vale la pena nemmeno esprimersi, da donna non mi offende “il passo indietro” di Amadeus: è oggettivamente (metaforicamente-ironicamente parlando) impossibile stare un passo avanti a Valentino Rossi, mi dà più fastidio che abbia parlato solo di bellezza, riducendo solo a quella la scelta delle sue compagne di viaggio, senza sforzarsi un po’ dato anche il cachet stellare che gli spetterà. Come mi dava fastidio quando ai colloqui di lavoro, prima di chiedermi le competenze mi chiedevano se avessi un bell’aspetto. Come mi dà fastidio non avere una Jeep Renegade che mi porti ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *